Cartoline a Litchfield – Saluti da Menaggio, tra ville, alberghi vuoti e pescatori

I confini sono aperti. Partono aerei, treni e navi. Ma la sensazione di non essere del tutto liberi – liberi di muoversi senza dover prenotare, liberi da preoccupazioni e distanziamenti, liberi di correre incontro alla tanto attesa stagione della leggerezza – ci accompagnerà anche nei mesi del dopo isolamento. Sarà un’estate a passo ridotto. La… Read More Cartoline a Litchfield – Saluti da Menaggio, tra ville, alberghi vuoti e pescatori

Lettere a Litchfield – “Oggi vogliamo risarcire gli studenti per una tappa importante della vita che hanno perso”

Gli esami di maturità ai tempi del coronavirus sono iniziati oggi. La pandemia in questi mesi ha travolto la scuola. Da febbraio, in Lombardia – e poco più tardi in altre regioni – studenti e professori si sono cimentati con la didattica a distanza. Lezioni online, canali Youtube, video-laboratori. Si è provato a portare avanti… Read More Lettere a Litchfield – “Oggi vogliamo risarcire gli studenti per una tappa importante della vita che hanno perso”

#LeggiPerMe, ecco come partecipare alla campagna dell’Unione ciechi e ipovedenti

Vi abbiamo parlato di #LeggiPerMe, la campagna lanciata dall’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti nei mesi di isolamento. La call chiede di registrarsi mentre si legge un breve testo e di inviare loro l’audio che verrà messo a disposizione sul sito per chi volesse ascoltarlo. “La tua voce è un dono prezioso per chi non vede”,… Read More #LeggiPerMe, ecco come partecipare alla campagna dell’Unione ciechi e ipovedenti

“I milanesi in lockdown ci aspettavano alla finestra”. Quisco, l’Apecar che porta i giornali nei quartieri senza edicole

“Su e giù con l’Apecar, la vita è tutta qua”. Così cantano i Mercanti di liquore, così ha reinventato l’edicola l’imprenditore milanese, Andrea Carbini. Si chiama Quisco ed è un furgoncino che si sposta per la città carico di quotidiani, riviste e libri. Un’edicola mobile che supporta quelle fissa, che fa da quartier generale: oltre… Read More “I milanesi in lockdown ci aspettavano alla finestra”. Quisco, l’Apecar che porta i giornali nei quartieri senza edicole

Poesie al telefono, il “delivery” per gli amanti lontani. L’iniziativa solidale di un gruppo di attori per l’ospedale di Bergamo

Pronto, chi parla? Dall’altra parte del telefono c’è una voce che legge una poesia. “L’infinito” di Giacomo Leopardi, “Felicità” di Trilussa, “I ragazzi che si amano” di Jacques Prévert, tanto per citarne alcune. In attesa che riaprano ristoranti e teatri, la poesia viaggia lungo la linea del telefono. L’idea è di un gruppo di giovani… Read More Poesie al telefono, il “delivery” per gli amanti lontani. L’iniziativa solidale di un gruppo di attori per l’ospedale di Bergamo

“Ogni giorno è un nuovo viaggio, mai smettere di sognare”. In un libro le avventure dell’infermiera che ha percorso il Sud America in bici

“In Svizzera la situazione è sempre rimasta sotto controllo. Pur essendo tutto chiuso, potevamo continuare a uscire, mantenendo le distanze. Questo ha aiutato molto anche a mantenere alto l’umore della gente”. Beatrice Filippini, 30 anni, è un’infermiera milanese che lavora all’Ospedale universitario di Zurigo (USZ), in Svizzera. È specializzata nell’area critica intensiva dove, in questi… Read More “Ogni giorno è un nuovo viaggio, mai smettere di sognare”. In un libro le avventure dell’infermiera che ha percorso il Sud America in bici

Db Radio intervista l’Orange team. Oggi ci siamo noi dall’altra parte del microfono

Oggi la giornata è iniziata in maniera inaspettata. Due bravissime colleghe, Alessia Papaluca e Iolanda Raffaele, di DB Radio ci hanno contattate per parlare dei freelance ai tempi del Covid-19 e di Orange is the new Milano. Alla loro pagina Facebook trovate la trasmissione. L’Orange team è presente dal minuto 44, spettinato e sorridente.

Il Covid non è una bufala e può colpire chiunque. Non dimenticate gli sforzi di noi infermieri

“Uno dei motivi che mi ha spinta a scrivere quelle righe, è il modo in cui la mia categoria professionale è stata trattata in questi mesi. Siamo stati, per un breve periodo, degli eroi. Poi siamo diventati gli untori, e alla fine siamo tornati nell’oblio”. Giulia Oriani, 30 anni, infermiera in un ospedale milanese e… Read More Il Covid non è una bufala e può colpire chiunque. Non dimenticate gli sforzi di noi infermieri

Ho 30 anni, sono un’infermiera e il Covid per me è stato un calvario. Dedico la mia storia ai complottisti

“Mi chiamo Giulia, ho 30 anni e sono un’infermiera. Nel mese di marzo mi sono ammalata di Covid-19”. Inizia così il post su Facebook di Giulia Oriani che racconta il suo calvario e dedica il suo breve scritto “a tutti i complottisti”. Una vicenda un po’ diversa da quelle che siamo abituate a leggere. Giovane,… Read More Ho 30 anni, sono un’infermiera e il Covid per me è stato un calvario. Dedico la mia storia ai complottisti

Calvairate: scrivici un ricordo o un aneddoto che ti lega al quartiere

Prima dimenticato e poi derubricato come “non attrattivo”. Il quartiere Calvairate, periferia sud-est di Milano ma a pochi minuti a piedi da piazza Duomo, è tornato protagonista in queste pagine dopo il suo scontro con gli Squadrati, il team di semiotici che rende pop le ricerche di mercato. Quartiere multietnico e ricco di storia. Scenografia… Read More Calvairate: scrivici un ricordo o un aneddoto che ti lega al quartiere

#LeggiPerMe, regala una poesia o un racconto ad alta voce per chi non può vedere. La campagna dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti

Una poesia, un racconto, una favola. O un testo inedito, da leggere ad alta voce e registrare come se fosse un podcast. Si chiama #LeggiPerMe ed è la campagna lanciata dall’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti in queste settimane di isolamento. “La tua voce è un dono prezioso per chi non vede”, si legge sul sito… Read More #LeggiPerMe, regala una poesia o un racconto ad alta voce per chi non può vedere. La campagna dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti

Un murale dedicato agli eroi della legalità. La street art in cattedra

Oggi è la giornata della legalità e la celebriamo parlandovi di un meraviglioso murale realizzato qualche anno fa. Un’opera dedicata a giudici, militari, giornalisti, politici, testimoni, avvocati, uomini e donne, che si sono battuti per la giustizia. “A volte sconfitti, mai realmente perdenti. Perché una splendida eco, un argentino rumore di fondo è rimasto, delle… Read More Un murale dedicato agli eroi della legalità. La street art in cattedra

La fatica di riappropriarci delle nostre vite fuori di casa. La psicologa ci spiega come stiamo affrontando la Fase Due

Come si vive la fine del lockdown? Che cosa scatta nelle nostre teste? Si può avere paura di tornare alla normalità? Perché ci sono persone che, ben prima del 18 maggio, si comportavano come se fosse finita la quarantena? Abbiamo parlato della Fase Due con Ilaria Albano, la psicologa che durante questo lockdown ha lanciato la… Read More La fatica di riappropriarci delle nostre vite fuori di casa. La psicologa ci spiega come stiamo affrontando la Fase Due

I diari del Messico – 5 – Racconto di un incontro con gli zapatisti. Un mondo autosufficiente e autorganizzato, amministrato da donne e uomini in egual numero

Visitiamo uno dei nuovi caracol – centri politici, culturali e amministrativi – zapatisti. L’esercito zapatista di liberazione nazionale (EZLN), 26 anni fa, ha occupato sette città del Chiapas al grido di “ya basta!”, reclamando “terra e libertà” per la popolazioni indigene e dichiarando guerra al governo messicano. Oggi, continua ad essere un movimento forte e… Read More I diari del Messico – 5 – Racconto di un incontro con gli zapatisti. Un mondo autosufficiente e autorganizzato, amministrato da donne e uomini in egual numero

Diario della Fase Due – 18 maggio: riassaporare la libertà

Questa mattina la sveglia è suonata presto. “Che ore sono?”, chiedo. “Le otto passate”. Mi alzo rassegnata. E poi scopro che non è così. Elisabetta è elettrica, deve comprare un sacco di cose. Scrive liste, accende il computer, fa ricerche. Normalmente non scende dal letto così facilmente. Ma quella letargica in lockdown sono io e… Read More Diario della Fase Due – 18 maggio: riassaporare la libertà

Lo tsunami del coronavirus colpisce Airbnb. Quest’anno le vacanze saranno come nel dopoguerra

Gli host l’hanno chiamata “l’apocalisse di Airbnb”. Da oltre due mesi nessuno viaggia: il mondo è fermo a causa della pandemia e delle restrizioni imposte dai paesi per contenere la diffusione. Sono saltate migliaia di vacanze, dai weekend alle lune di miele, e  la popolare piattaforma per gli affitti a breve termine ha visto crollare… Read More Lo tsunami del coronavirus colpisce Airbnb. Quest’anno le vacanze saranno come nel dopoguerra

Scuole aperte per la maturità. Il prof racconta rischi e benefici di un esame ai tempi del coronavirus

Riapriranno bar, ristoranti, cinema. Ma le scuole resteranno chiuse. Riapriranno solo per garantire agli studenti di svolgere la maturità in presenza, davanti a una commissione, con un orale che, per quest’anno, sarà l’unica prova d’esame. Intanto le lezioni continuano dietro agli schermi dei computer. Ivan Cervesato, docente di matematica e fisica al liceo scientifico Einstein… Read More Scuole aperte per la maturità. Il prof racconta rischi e benefici di un esame ai tempi del coronavirus

Lettere a Litchfield – “Caro nonno, oggi avresti compiuto cento anni. Quello che mi hai insegnato resterà con me per sempre”

Oggi a Litchfield ci è arrivata una bellissima lettera. Un augurio speciale e carico d’amore da parte di una nipote a un nonno, che oggi avrebbe compiuto cento anni. A scriverla è Alessia Laberinto, milanese di 32 anni, educatrice alle scuole elementari e alle medie. In questo scritto, che vi riproponiamo per intero, racconta il… Read More Lettere a Litchfield – “Caro nonno, oggi avresti compiuto cento anni. Quello che mi hai insegnato resterà con me per sempre”

La street art passa alla Fase Due. Finito il murale sulla Liberazione degli Orticanoodles

Con la Fase Due riparte anche la street art. Il collettivo artistico Orticanoodles ha concluso il murale dedicato al 75esimo anniversario della Liberazione, di cui vi avevamo parlato. Gli artisti avevano dovuto fermarsi per le regole di contenimento della pandemia, senza poter concludere l’opera in via Tucidide. Il murale è il dodicesimo dei 20 che… Read More La street art passa alla Fase Due. Finito il murale sulla Liberazione degli Orticanoodles

“Caro Cinema”, il concorso milanese per tenere viva la magia del grande schermo (in attesa della riapertura)

La prima settimana di giugno potremmo rivedere aperti teatri, cinema e sale da concerti per assistere a uno spettacolo, un film o ascoltare un live, ma anche visitare una mostra o un museo. Questa l’indicazione del Comitato tecnico scientifico della Protezione civile. Seppure con le massime precauzioni e le azioni di contenimento del contagio, una… Read More “Caro Cinema”, il concorso milanese per tenere viva la magia del grande schermo (in attesa della riapertura)

Gli artisti di strada ai tempi del lockdown. La storia di Walter, il maestro dei tautogrammi

Ci siamo chieste come vivono il lockdown gli artisti di strada. Così abbiamo parlato con Walter Lazzarin, 37 anni, di Padova, che, qualche anno fa, abbiamo incontrato a Roma, passeggiando vicino a Piazza San Pietro. Aveva una macchina da scrivere sulle ginocchia ed era circondato di fogli e libri. Walter si definisce uno “scrittore per… Read More Gli artisti di strada ai tempi del lockdown. La storia di Walter, il maestro dei tautogrammi

Ricette da Litchfield – il risotto alla milanese secondo la tradizione

Oggi Red e il Rapace vi insegneranno a cucinare il risotto alla milanese, secondo la ricetta originale. Fa ballaa l’oeucc, me racomandi!  La curiosità – Il riso arriva in Italia nel XIII secolo e viene coltivato inizialmente al Sud. Con i contatti tra le famiglie degli Aragonesi e degli Sforza, si espande nella Pianura Padana. L’idea… Read More Ricette da Litchfield – il risotto alla milanese secondo la tradizione

Cos’è una pandemia? Un fumetto disegnato dai bambini insegna la resilienza. E aiuta gli ospedali

“Milano non si ferma? Nulla di più sbagliato. Dovevano rallentare e seguire le regole”. Dentro a un reparto di terapia intensiva dell’Ospedale Sacco va in scena il dialogo tra un medico e un cane curioso di conoscere il “virello” di cui tutti parlano. Su quello slogan è tornato, anche in questi giorni, il sindaco, Beppe… Read More Cos’è una pandemia? Un fumetto disegnato dai bambini insegna la resilienza. E aiuta gli ospedali

La web radio per creare inclusione. L’idea dell’istituto alberghiero Carlo Porta di Milano

“La radio è lo strumento perfetto per creare inclusione”. L’idea arriva dall’istituto professionale alberghiero Carlo Porta di Milano, che in questi giorni di lockdown ha lanciato la sua web radio. Si chiama “Radio Porta-MI con te” e si può ascoltare su Shareradio (disponibili anche le pagine Facebook e Instagram). “Abbiamo diversi progetti a scuola per… Read More La web radio per creare inclusione. L’idea dell’istituto alberghiero Carlo Porta di Milano

La famiglia che confeziona mascherine per l’ospedale. Una storia italo-sudafricana

I bigliettini tra detenuti hanno portato una storia molto bella a Litchfield. La protagonista è una famiglia italo-sudafricana. Qui in Italia, a fine febbraio, è scoppiato il primo focolaio di coronavirus a Codogno. Rapidamente la situazione si è aggravata e l’epidemia si è diffusa e le zone con il più alto tasso di contagi, come… Read More La famiglia che confeziona mascherine per l’ospedale. Una storia italo-sudafricana

“In questa emergenza le persone con disabilità sono state dimenticate”. Una onlus lancia un format per rompere l’isolamento

Abbiamo parlato della didattica online e della Scuola che si fa a scuola. Ma i professori non sono gli unici che hanno dovuto ingegnarsi per mantenere le relazioni con gli studenti e portare avanti i programmi, tra tutorial, classi capovolte, canzoni ed escamotage. A soffrire l’isolamento e l’impossibilità di imparare dagli educatori, sono anche i… Read More “In questa emergenza le persone con disabilità sono state dimenticate”. Una onlus lancia un format per rompere l’isolamento

Posso uscire? Il vademecum per la Fase Due

Ieri è scattata la Fase Due e abbiamo visto che c’è un po’ di confusione su quello che si può fare e cosa, invece, si dovrebbe evitare. E, così, abbiamo deciso di fornire un vademecum che risponda ad alcune delle domande più frequenti per quando usciamo dalle nostre celle di Litchfield. Posso uscire per fare… Read More Posso uscire? Il vademecum per la Fase Due

Il giorno della Fase Due – Un viaggio per Milano, tra chi se ne va e chi resta

Primo giorno della Fase Due. La nostra giornata è iniziata presto. Prima dell’alba. Alle 5.40 eravamo già sulla 90, o forse sulla 91 (che poi, per noi milanesi, è la 90 e basta). Pallini a terra su dove mettere i piedi, sedili con i cartelli “non sederti qui” e poca gente. Ma comunque il numero… Read More Il giorno della Fase Due – Un viaggio per Milano, tra chi se ne va e chi resta

“Corona Virus in Italy”: il progetto che racconta la pandemia attraverso mappe interattive e dati (spiegati bene)

L’Italia è stato il primo Paese europeo colpito dall’epidemia di coronavirus. I casi ufficiali sono passati in pochi giorni da un paio a qualche centinaio, mentre gli altri paesi sembravano immuni dal contagio. Fino a quando, l’11 marzo, l’Organizzazione Mondiale della Sanità dichiara la pandemia. Ora, dopo quasi due mesi di lockdown, si riparte: da… Read More “Corona Virus in Italy”: il progetto che racconta la pandemia attraverso mappe interattive e dati (spiegati bene)

Ricette da Litchfield – gli alfajores ripieni di dulce de leche

Red e il Rapace oggi esplorano l’Argentina e preparano gli Alfajores, un dolce che, in diverse varianti, è diffuso sia in Spagna che in alcuni paesi del Sud America. La curiosità –  “Alfajor” è un nome che accomuna dolci con diverse forme e ingredienti della tradizione di Spagna e Sud America. Sembra che affondi le sue… Read More Ricette da Litchfield – gli alfajores ripieni di dulce de leche

Festeggiamo il 1 maggio con un murale degli Orticanoodles. L’omaggio della street art ai lavoratori

Oggi è il 1 maggio, la festa dei lavoratori, e lo celebreremo all’insegna dell’arte. Protagonisti, ancora una volta, gli street artist Orticanoodles. In via Ortica, nell’omonimo quartiere milanese, c’è un enorme murale lungo 60 metri, dedicato al lavoro. Un’opera del progetto Or.Me. – Ortica Memoria, che vuole trasformare il quartiere dell’Ortica in un museo a cielo… Read More Festeggiamo il 1 maggio con un murale degli Orticanoodles. L’omaggio della street art ai lavoratori

Fase Due. Parchi: istruzioni per l’uso. Il prontuario del Comune

Attesa o temuta, il 4 maggio parte la Fase Due. Ma sono tanti i dubbi da sciogliere su cosa si potrà o non si potrà fare e su chi siano i congiunti. Ma quello che noi che viviamo in mezzo a strade di grigio cemento – e che non siamo runner – aspettavamo con trepidazione… Read More Fase Due. Parchi: istruzioni per l’uso. Il prontuario del Comune

“Anche noi nel nostro piccolo”. I carcerati raccolgono soldi per la Protezione civile e il Banco alimentare

“Anche noi, nel nostro piccolo cerchiamo di dare un contributo al nostro Paese”, scrivono i detenuti del carcere di Bollate in una lettera, che hanno consegnato stamattina al Garante dei detenuti, Carlo Lio. Hanno fatto una colletta per sostenere la Protezione Civile e per comprare cibo per i bisognosi. “Il progetto è iniziato quando ci siamo… Read More “Anche noi nel nostro piccolo”. I carcerati raccolgono soldi per la Protezione civile e il Banco alimentare

Ghemon, Coez, Marianne Mirage: foto e racconti sul futuro della musica italiana via Instagram

La musica, la fotografia, le parole. La quarantena, i social network, il futuro. “Quando poi 2020 – appunti per il futuro della musica italiana, scattati e raccolti in videochiamata” è tutto questo. Sulla pagina Instagram si vedono delle foto divise in due, da una parte il ritratto di musicisti come Mace, Rkomi, Mesa, Ernia. Dall’altra… Read More Ghemon, Coez, Marianne Mirage: foto e racconti sul futuro della musica italiana via Instagram

Quarantena Love Stories: l’attrice che dà voce agli innamorati separati dal lockdown

“Il mio ragazzo lavora per un supermercato e questa settimana ha vinto il meraviglioso compito delle consegne. E così io, che non sono mai stata troppo tecnologica, a mezzanotte mi collego contemporaneamente con il mio pc, con quello di mia sorella e con il telefono di mia mamma pur di riuscire a ottenere uno slot… Read More Quarantena Love Stories: l’attrice che dà voce agli innamorati separati dal lockdown

“Como, la mia città che scrisse la storia della Liberazione, ma ora le volta le spalle”

Sono nata a Como, nella città che vide gli ultimi fascisti in fuga e i partigiani della 52esima Brigata Garibaldi liberare l’Italia dal Duce. A piazzale Loreto, a Milano, si fece la storia, ma è sul lago di Como che si pose fine al fascismo. È qui, a Giulino di Mezzegra, frazione di Tremezzina, che… Read More “Como, la mia città che scrisse la storia della Liberazione, ma ora le volta le spalle”

Piazze virtuali, flash mob, documentari e letture in streaming: il 25 aprile in lockdown

Questo è il primo 25 aprile in cui non si può scendere in piazza dal 1945. Ma anche senza corteo, per il 75esimo anniversario della Liberazione, non si rinuncia a festeggiare. E così la piazza si fa virtuale. Il calendario di iniziative è denso. Le prime sono partite giovedì, con la commemorazione dei caduti al… Read More Piazze virtuali, flash mob, documentari e letture in streaming: il 25 aprile in lockdown

Foto, canzoni e radio-racconti: al via la mostra “Storie, immagini e voci della Resistenza”

Un “aperitivo” che dà il via alle celebrazioni del 25 aprile. Da stasera sarà “virtualmente” visitabile la mostra “Storie, immagini e voci della Resistenza”, organizzata da Comune, Istituto Parri, Anpi e Aned, Milano è Memoria e Casa della Memoria. Un’esposizione di fotografie storiche dell’Istituto Parri e immagini di opere d’arte di giovani artisti dell’epoca provenienti… Read More Foto, canzoni e radio-racconti: al via la mostra “Storie, immagini e voci della Resistenza”

I diari del Messico – 4 – La resistenza femminista maya è in questa cucina

Andiamo a conoscere due donne indigene di due diverse etnie maya, che ci raccontano la loro storia. Davanti a un piatto di tortillas e mentre ci mostrano le loro incredibili capacità artigiane, ci spiegano come, a piccoli passi, stanno cambiando la società. Credits: Voce: Elisabetta Invernizzi Testo: Claudia Zanella Montaggio: Claudia Zanella Foto: Elisabetta Invernizzi… Read More I diari del Messico – 4 – La resistenza femminista maya è in questa cucina

Lettere a Litchfield – “In questo lockdown sono diventata cuoca, fashion blogger, insegnante a distanza. Ma ora mi sento come un calzino in una lavatrice”

Ci scrive Lorenza Miccolis, 30 anni, insegnante in una scuola media di Sesto San Giovanni: “A me scrivere ha sempre fatto bene. È sempre stata una sorta di terapia, una medicina senza prescrizione, senza ricetta e senza controindicazioni. No, non è vero, una controindicazione la scrittura la ha: quella di esporti nuda, senza protezioni e… Read More Lettere a Litchfield – “In questo lockdown sono diventata cuoca, fashion blogger, insegnante a distanza. Ma ora mi sento come un calzino in una lavatrice”

“Regaliamo cibo ‘terrone’ a medici e infermieri”. Il cuore grande dei ristoratori di Milano

“Dopo sette ore in tuta chiusi in reparto trovare questa bontà è rigenerante”, scrive una giovane infermiera che ha appena staccato dal turno e si fa un selfie davanti a un piatto di pasta alla norma. “Piccoli grandi gesti che fanno bene al cuore”, è il messaggio di un medico. “Grazie per averci sfamato dopo… Read More “Regaliamo cibo ‘terrone’ a medici e infermieri”. Il cuore grande dei ristoratori di Milano

Lettere a Litchfield – “Sono un infermiere in terapia intensiva e vi racconto la mia odissea per tornare in Italia”

“Sono un infermiere spagnolo e vivo in Italia da quindici anni. Lavoro in un ospedale di Como, nell’unità di terapia intensiva. A distanza di un mese dal mio rientro in Italia, voglio raccontarvi quello che mi è successo all’inizio del lockdown quando, a seguito di un lutto in famiglia, sono dovuto tornare a Barcellona per… Read More Lettere a Litchfield – “Sono un infermiere in terapia intensiva e vi racconto la mia odissea per tornare in Italia”

Spesa a domicilio? A Milano arriva “Come prima”, una vetrina virtuale dei negozi di quartiere

Si chiama “Come prima” e si propone come una vetrina di negozi di quartiere sempre aperti. Gli ordini si fanno rigorosamente senza uscire da casa e la spesa arriva direttamente al proprio domicilio. Sul sito si trova di tutto: aziende agricole, caffetterie, librerie, farmacie, erboristerie, edicole, lavanderie, enoteche e pizzerie. Dagli alimentari ai detersivi e… Read More Spesa a domicilio? A Milano arriva “Come prima”, una vetrina virtuale dei negozi di quartiere

“Il Covid si è portato via mio zio, il maestro Sergio Marzorati. Io lo ricordo su YouTube con la sua musica”

“In questi giorni mio zio, Sergio Marzorati, è venuto a mancare a causa del Covid 19. Era uno stimato pianista ed è stato direttore della Civica scuola di musica di Milano tra il 1962 e il 1992. A causa del lockdown, io e la mia famiglia non siamo potuti andare a Milano per stargli vicino… Read More “Il Covid si è portato via mio zio, il maestro Sergio Marzorati. Io lo ricordo su YouTube con la sua musica”

Lettere a Litchfield – “Mi sono laureata in diretta Facebook. Non è quel giorno che ho sempre sognato. Ma ora, che anche un abbraccio è un lusso, mi sento una privilegiata”

Ci scrive Valeria Rianna, 24 anni, neo laureata in Giurisprudenza all’Università degli Studi di Milano. “La mia esperienza universitaria è cominciata nel settembre 2014 su un treno Italo partito da Salerno e diretto a Milano. Da quel giorno la mia vita è cambiata. Mi sono iscritta alla Statale piena di entusiasmo portando la mia Costiera… Read More Lettere a Litchfield – “Mi sono laureata in diretta Facebook. Non è quel giorno che ho sempre sognato. Ma ora, che anche un abbraccio è un lusso, mi sento una privilegiata”

Arriva “Milano da leggere”: da Antonia Pozzi a Camilla Cederna. Ebook gratis fino al 30 giugno firmati dalle grandi scrittrici milanesi

Avete esaurito i libri sul comodino e cercate nuovi consigli di lettura? Niente paura, torna “Milano da leggere”. L’iniziativa di promozione della lettura ideata dal Sistema Bibliotecario Milanese, che consente di scaricare e leggere gratuitamente una selezione di libri digitali.  Siamo alla quinta edizione e il tema di quest’anno è “I talenti delle donne”. Ogni mercoledì, sul… Read More Arriva “Milano da leggere”: da Antonia Pozzi a Camilla Cederna. Ebook gratis fino al 30 giugno firmati dalle grandi scrittrici milanesi

“Io, medico, multato mentre andavo in ospedale a Pasqua. La mascherina si era rotta. Mi sento umiliato”

“A Pasqua non ero in turno, ma ho scelto di andare lo stesso in ospedale perché sono un medico e so che in questo momento c’è bisogno di noi. Mentre aspettavo il treno mi si è rotta la mascherina. E sono stato multato”. P.T. è un giovane medico dell’ospedale di Circolo di Varese e ha… Read More “Io, medico, multato mentre andavo in ospedale a Pasqua. La mascherina si era rotta. Mi sento umiliato”

“Oggi vi dovete trasformare in un personaggio”. Da Mary Poppins alle casalinghe disperate. La sfida delle imitazioni di un gruppo di amiche per sopravvivere al lockdown

Un cane in braccio e subito appare la Dama con l’ermellino di Leonardo. E con l’aspirapolvere sulle spalle e una tuta grigia parte la sigla di Ghostbusters. E poi, basta distrarsi un attimo, tra una sessione e l’altra di pulizie da casalinghe disperate, che i bambini ne approfittano per legarci a una sedia per rubare… Read More “Oggi vi dovete trasformare in un personaggio”. Da Mary Poppins alle casalinghe disperate. La sfida delle imitazioni di un gruppo di amiche per sopravvivere al lockdown

Un caffè sospeso per aiutare i piccoli commercianti durante il lockdown. L’idea di due italiani all’estero

Hai paura che il bar sotto casa non riapra più? E la libreria indipendente? Con il lockdown le attività di quartiere sono messe a dura prova. E così un gruppo di giovani creativi di Piacenza ha ideato Un caffè sospeso, un’iniziativa per lanciare un salvagente ai piccoli commercianti della loro città. Un progetto che si… Read More Un caffè sospeso per aiutare i piccoli commercianti durante il lockdown. L’idea di due italiani all’estero