Lettere a Litchfield – “Insegno Antropologia Forense. Con la Dad voglio che i miei studenti non solo capiscano gli argomenti, ma si divertano”

“Mi chiamo Pasquale Poppa, come mio nonno, che a differenza mia era Cavaliere del lavoro della Repubblica Italiana. Ho 47 anni e da una ventina lavoro all’Università degli Studi di Milano. Sono uno dei tecnici di Laboratorio del Labanof, il Laboratorio di Antropologia e Odontologia forense della Statale“. In questa lettera, Poppa ci racconta com’è… Read More Lettere a Litchfield – “Insegno Antropologia Forense. Con la Dad voglio che i miei studenti non solo capiscano gli argomenti, ma si divertano”

Lettere a Litchfield – “Ho recitato per la prima volta al Piccolo di Milano, era l’ultimo spettacolo prima del lockdown”

In pochi lo ricorderanno, ma al Piccolo Teatro di Milano l’ultimo spettacolo andato in scena prima che la pandemia facesse calare il sipario è stato il “Faust” di Goethe. Scorrendo i nomi degli attori sulla locandina, l’ultima della stagione segnata dal coronavirus, c’è Francesca Gabucci, 31 anni, di Pesaro. Per lei, performer e regista con… Read More Lettere a Litchfield – “Ho recitato per la prima volta al Piccolo di Milano, era l’ultimo spettacolo prima del lockdown”

“Distantanee”: Milano in lockdown nelle foto di Gaia Menchicchi

Scatti rubati con un iPhone nei quartieri di Milano, il racconto di un tempo sospeso che prende vita in una serie di immagini in bianco e nero per fissare la non realtà che stiamo vivendo e restituirla a futura memoria. Si chiama “Distantanee” ed è il progetto fotografico di Gaia Menchicchi, 41 anni, fotografa e grafica… Read More “Distantanee”: Milano in lockdown nelle foto di Gaia Menchicchi

Matteo, studente del Politecnico in fuga da Milano: “Il governo pensa più alle discoteche che alle università”

“Sono tornato a Piacenza, a casa dei miei genitori, a metà febbraio. Avevo finito la sessione d’esami. Ignaro di tutto quello che sarebbe successo da lì a poco, ho fatto la ‘valigia dei due giorni’ perché avevo intenzione di fermarmi solo il weekend per salutare i parenti, e poi sono rimasto e non ho più… Read More Matteo, studente del Politecnico in fuga da Milano: “Il governo pensa più alle discoteche che alle università”

Lettere a Litchfield – “Il mio lockdown a Londra come nel Decamerone. Così ho imparato a stare bene con me stessa”

“Questo 2020 così cupo e complicato mi ha insegnato molte cose. La più importante è che, in fondo, non importa dove si sia confinati, con chi e per quanto tempo. Ciò che conta davvero è la capacità di stare bene con se stessi, trovare i propri spazi e i modi giusti per esprimere chi si… Read More Lettere a Litchfield – “Il mio lockdown a Londra come nel Decamerone. Così ho imparato a stare bene con me stessa”

Calvairate calcio: “Insegniamo ai giovani a impegnarsi”. Da Meazza al Covid, lo sport che resiste

Su questi campi con affaccio su case popolari e cemento sono nate anche delle stelle. Dall’ex centrocampista Osvaldo Bagnoli, che portò l’Hellas Verona allo storico scudetto fino, in tempi più recenti, a Federico Dimarco, il terzino sinistro che, a 17 anni, ha esordito in Europa League. Ma qui è cresciuto soprattutto Giuseppe Meazza, prima di… Read More Calvairate calcio: “Insegniamo ai giovani a impegnarsi”. Da Meazza al Covid, lo sport che resiste

Dal Kurdistan a Milano, porto il mio kebabbar su Instagram. “Prima o poi la tempesta finirà”

“Prima o poi la tempesta finirà e allora sarà ancora più bello godersi una tazza di thè al caldo, tutti insieme”. Un appello a resistere, in attesa di tempi migliori. È la voce, un po’ fuori dal coro, di un giovane ristoratore, che dietro al bancone ci sta da quando aveva 16 anni quando passava… Read More Dal Kurdistan a Milano, porto il mio kebabbar su Instagram. “Prima o poi la tempesta finirà”

Fuori da Litchfield – Milano, scatta il secondo lockdown (video)

Rieccoci. Da oggi siamo in zona rossa, scatta il secondo lockdown. Un film già visto, anche se a guardare le strade non sembra di essere tornati ai tempi di marzo. Manca il silenzio, che all’inizio della pandemia era interrotto solamente dalle sirene delle ambulanze. Eppure, anche se nei fatti ci assomiglia poco, siamo dentro a… Read More Fuori da Litchfield – Milano, scatta il secondo lockdown (video)

Lettere a Litchfield – “Sono un giovane medico, ci dicono che siamo il futuro, ma ci impediscono di lavorare”

Ci scrive questa lunga e appassionata lettera Victor Campagna, 31 anni. Victor si è laureato in Medicina all’Università degli Studi di Milano pochi mesi prima dello scoppio della pandemia e da quando è iniziata l’emergenza sanitaria è in prima linea, insieme a un gruppo di giovani camici bianchi in tutta Italia, per velocizzare l’ingresso di… Read More Lettere a Litchfield – “Sono un giovane medico, ci dicono che siamo il futuro, ma ci impediscono di lavorare”

Lettere a Litchfield – “È tornata la Dad e i miei studenti mi dicono già buon Natale”

Il ritorno alla didattica a distanza ha investito le scuole lombarde, con un’ondata di sconforto e rassegnazione. E anche un po’ di rabbia e delusione. “Sai già che sarà la scuola, insieme ai teatri, alla musica, ai cinema, a pagare un prezzo elevatissimo per quello che riguarda la cultura di questo Paese che sbanda: il… Read More Lettere a Litchfield – “È tornata la Dad e i miei studenti mi dicono già buon Natale”

Didattica a distanza al 100% in Lombardia, la scuola torna in lockdown

Le scuole chiudono. Di nuovo. In Lombardia, da lunedì 26 ottobre riparte la didattica a distanza al cento per cento nelle scuole superiori. Fanno eccezione i ragazzi con bisogni educativi speciali, che potranno continuare in aula. Partono con le lezioni online, in realtà, solo gli istituti che sono già in grado di effettuarla. Gli altri… Read More Didattica a distanza al 100% in Lombardia, la scuola torna in lockdown

Lettere a Litchfield – “Sono single, ho paura di un nuovo lockdown. E se andassimo a vivere insieme come in Friends?”

“Organizziamoci con un paio di persone, spostiamoci in una casa fuori Milano. Almeno, se scatterà un nuovo lockdown, staremo tutti assieme”. Un gruppo di trentenni e i loro problemi quotidiani, dal lavoro alla vita sentimentale. Cosa vi ricorda? A noi Friends, la sit-com che ha portato al successo planetario l’idea di una famiglia diversa da… Read More Lettere a Litchfield – “Sono single, ho paura di un nuovo lockdown. E se andassimo a vivere insieme come in Friends?”

Fuori da Litchfield – Milano, la prima notte di coprifuoco (video)

Il coprifuoco riporta a Milano il silenzio delle settimane del lockdown. Alle 23 di giovedì 22 ottobre, quando è scattato il divieto di spostamenti in tutta la Lombardia deciso dalla nuova ordinanza di governo e Regione per limitare il coronavirus, qui a Litchfield ci siamo affacciate alla finestra e abbiamo guardato fuori. Cosa abbiamo visto?… Read More Fuori da Litchfield – Milano, la prima notte di coprifuoco (video)

Fuori da Litchfield – Che fine ha fatto la pausa pranzo? (video)

“Di fronte a una pandemia, per me, protestare non ha senso. Bisogna rispettare le regole, anche se non condivise e reinventarsi con la mente positiva e proattiva”. Clarissa Barcovich, titolare della trattoria “La rava e la fava” di Milano, non nasconde la paura, ma dice no alle manifestazioni di piazza annunciate dai ristoratori lombardi per… Read More Fuori da Litchfield – Che fine ha fatto la pausa pranzo? (video)

Fuori da Litchfield – Che aria tira nelle palestre dopo l’ultimatum di Conte? (video)

Le palestre hanno sette giorni di tempo per adeguarsi ai protocolli di sicurezza anti-Covid. Altrimenti rischiano la chiusura. L’ultimatum del Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in occasione del nuovo Dpcm firmato il 18 ottobre, preoccupa le strutture mentre tra gli sportivi aleggia perplessità e voglia di non arrendersi. Per questa seconda puntata della nuova serie… Read More Fuori da Litchfield – Che aria tira nelle palestre dopo l’ultimatum di Conte? (video)

Fuori da Litchfield – Milano, sul tram all’ora dell’aperitivo (video)

La scuola, lo sport, i trasporti, gli ospedali. Ma anche le piazze, i bar, i musei. E la gente che a Milano vive, lavora, immagina e spera, quanto prima, in un futuro libero da coronavirus. Con questo video inauguriamo una nuova serie su Orange is the new Milano. Si chiama “Fuori da Litchfield”: giorno dopo… Read More Fuori da Litchfield – Milano, sul tram all’ora dell’aperitivo (video)

“La Ila in quarantena”: su Instagram il fumetto che insegna ad affrontare la paura con l’ironia

Siamo a fine febbraio. Le giornate in quarantena scorrono una dopo l’altra, tutte uguali. La Ila disegna, “a volte sembra in trance, altre volte impazzisce”. A un certo punto il pennarello si scarica e il marito si offre di passare in cartoleria mentre va a fare la spesa. L’inchiostro di china c’è, ma la cartolaia… Read More “La Ila in quarantena”: su Instagram il fumetto che insegna ad affrontare la paura con l’ironia

“I colleghi che prima incrociavo nei corridoi ora sono la mia famiglia”. La fatica e i sorrisi di un’infermiera durante una pandemia

“Non chiamateci eroi, chiamateci infermieri”. La t-shirt bianca prende il posto del camice e piazza Duomo si riempie di volti e palloncini rossi a forma di cuore. Chiara Trione, 35 anni, fa parte di quel migliaio di infermieri che qualche giorno fa, a Milano, ha chiesto al governo di non voltare le spalle agli infermieri… Read More “I colleghi che prima incrociavo nei corridoi ora sono la mia famiglia”. La fatica e i sorrisi di un’infermiera durante una pandemia

Il Pride di Carlo: una sfilata in solitaria con un kimono arcobaleno. “Voglio rompere gli stereotipi”

Dalla stazione Centrale a corso Buenos Aires. E poi Monte Napoleone e Via della Spiga fino al quartiere arcobaleno di Porta Venezia. Il percorso è quello del Pride, ma oggi non ci sono carri multicolor e musica a tutto volume per le strade di Milano. C’è solo Carlo, con un kimono rainbow, la mascherina e… Read More Il Pride di Carlo: una sfilata in solitaria con un kimono arcobaleno. “Voglio rompere gli stereotipi”

Lettere a Litchfield – “La mia maturità preparata in lockdown. Una mole di studio infinita, ma che emozione tornare a scuola”

Gli esami di maturità ai tempi del coronavirus sono iniziati il 15 giugno e continuano. Tra mascherine e regole di distanziamento, il Covid-19 ha stravolto il primo esame importante della vita. Niente più prove scritte, c’è solo un maxi orale in cui gli studenti devono esporre un elaborato sulla materia d’indirizzo, analizzare un testo di… Read More Lettere a Litchfield – “La mia maturità preparata in lockdown. Una mole di studio infinita, ma che emozione tornare a scuola”

Vacanze 2020 in Lombardia: una guida online con 200 itinerari a due passi da casa

Fino a qualche settimana fa sembrava impossibile anche solo il pensiero. Poi è arrivato il bonus del governo – che garantisce uno sconto massimo di 500 euro per chi decide di trascorrere le ferie in una delle tante località del nostro Paese – e, con questo, le prime suggestioni di vacanza. Gli italiani non rinunciano… Read More Vacanze 2020 in Lombardia: una guida online con 200 itinerari a due passi da casa

“Ogni giorno è un nuovo viaggio, mai smettere di sognare”. In un libro le avventure dell’infermiera che ha percorso il Sud America in bici

“In Svizzera la situazione è sempre rimasta sotto controllo. Pur essendo tutto chiuso, potevamo continuare a uscire, mantenendo le distanze. Questo ha aiutato molto anche a mantenere alto l’umore della gente”. Beatrice Filippini, 30 anni, è un’infermiera milanese che lavora all’Ospedale universitario di Zurigo (USZ), in Svizzera. È specializzata nell’area critica intensiva dove, in questi… Read More “Ogni giorno è un nuovo viaggio, mai smettere di sognare”. In un libro le avventure dell’infermiera che ha percorso il Sud America in bici

Ville, musei e biblioteche: in Lombardia riapre la cultura

Dopo quasi tre mesi di chiusura, riaprono musei, biblioteche e le splendide ville del Fai, il Fondo Ambiente Italiano. L’attesa è finita. Certo, si tratta di una riapertura parziale, che riguarda solo quelle istituzioni in grado di garantire la sicurezza dei lavoratori e dei visitatori. Ma qualcosa, in vista della stagione estiva e delle vacanze… Read More Ville, musei e biblioteche: in Lombardia riapre la cultura

Le storie raccontate dalle drag queen che abbattono i pregiudizi. I video di Muffin e Polpetta per i bambini in lockdown

Muffin sbatte le sue vistose ciglia colore acquamarina e sorride dietro la scintillante barba lilla. Il suo passatempo preferito è leggere storie insieme allo chef Polpetta. Muffin è una drag queen. All’anagrafe Daniele Pennati, 34 anni, di professione attore. Insieme all’associazione GayMinOut di Cinisello Balsamo organizza incontri di lettura per bambini. A leggere le storie… Read More Le storie raccontate dalle drag queen che abbattono i pregiudizi. I video di Muffin e Polpetta per i bambini in lockdown

Arriva “Milano ti ascolta”, il questionario del Comune che raccoglie i pareri dei milanesi in lockdown

Di che cosa senti la mancanza in questo periodo? Quante volte farai visita ai tuoi congiunti? Quali difficoltà hai incontrato nel fare scuola a distanza? Una decina di domande per fotografare lo stato d’animo dei milanesi e i loro bisogni durante il lockdown. Si chiama “Milano ti ascolta” ed è il nuovo questionario preparato dal… Read More Arriva “Milano ti ascolta”, il questionario del Comune che raccoglie i pareri dei milanesi in lockdown

Cos’è una pandemia? Un fumetto disegnato dai bambini insegna la resilienza. E aiuta gli ospedali

“Milano non si ferma? Nulla di più sbagliato. Dovevano rallentare e seguire le regole”. Dentro a un reparto di terapia intensiva dell’Ospedale Sacco va in scena il dialogo tra un medico e un cane curioso di conoscere il “virello” di cui tutti parlano. Su quello slogan è tornato, anche in questi giorni, il sindaco, Beppe… Read More Cos’è una pandemia? Un fumetto disegnato dai bambini insegna la resilienza. E aiuta gli ospedali

Quarantena Love Stories: l’attrice che dà voce agli innamorati separati dal lockdown

“Il mio ragazzo lavora per un supermercato e questa settimana ha vinto il meraviglioso compito delle consegne. E così io, che non sono mai stata troppo tecnologica, a mezzanotte mi collego contemporaneamente con il mio pc, con quello di mia sorella e con il telefono di mia mamma pur di riuscire a ottenere uno slot… Read More Quarantena Love Stories: l’attrice che dà voce agli innamorati separati dal lockdown

“Como, la mia città che scrisse la storia della Liberazione, ma ora le volta le spalle”

Sono nata a Como, nella città che vide gli ultimi fascisti in fuga e i partigiani della 52esima Brigata Garibaldi liberare l’Italia dal Duce. A piazzale Loreto, a Milano, si fece la storia, ma è sul lago di Como che si pose fine al fascismo. È qui, a Giulino di Mezzegra, frazione di Tremezzina, che… Read More “Como, la mia città che scrisse la storia della Liberazione, ma ora le volta le spalle”

Lettere a Litchfield – “In questo lockdown sono diventata cuoca, fashion blogger, insegnante a distanza. Ma ora mi sento come un calzino in una lavatrice”

Ci scrive Lorenza Miccolis, 30 anni, insegnante in una scuola media di Sesto San Giovanni: “A me scrivere ha sempre fatto bene. È sempre stata una sorta di terapia, una medicina senza prescrizione, senza ricetta e senza controindicazioni. No, non è vero, una controindicazione la scrittura la ha: quella di esporti nuda, senza protezioni e… Read More Lettere a Litchfield – “In questo lockdown sono diventata cuoca, fashion blogger, insegnante a distanza. Ma ora mi sento come un calzino in una lavatrice”

Lettere a Litchfield – “Sono un infermiere in terapia intensiva e vi racconto la mia odissea per tornare in Italia”

“Sono un infermiere spagnolo e vivo in Italia da quindici anni. Lavoro in un ospedale di Como, nell’unità di terapia intensiva. A distanza di un mese dal mio rientro in Italia, voglio raccontarvi quello che mi è successo all’inizio del lockdown quando, a seguito di un lutto in famiglia, sono dovuto tornare a Barcellona per… Read More Lettere a Litchfield – “Sono un infermiere in terapia intensiva e vi racconto la mia odissea per tornare in Italia”

“Il Covid si è portato via mio zio, il maestro Sergio Marzorati. Io lo ricordo su YouTube con la sua musica”

“In questi giorni mio zio, Sergio Marzorati, è venuto a mancare a causa del Covid 19. Era uno stimato pianista ed è stato direttore della Civica scuola di musica di Milano tra il 1962 e il 1992. A causa del lockdown, io e la mia famiglia non siamo potuti andare a Milano per stargli vicino… Read More “Il Covid si è portato via mio zio, il maestro Sergio Marzorati. Io lo ricordo su YouTube con la sua musica”

“Io, medico, multato mentre andavo in ospedale a Pasqua. La mascherina si era rotta. Mi sento umiliato”

“A Pasqua non ero in turno, ma ho scelto di andare lo stesso in ospedale perché sono un medico e so che in questo momento c’è bisogno di noi. Mentre aspettavo il treno mi si è rotta la mascherina. E sono stato multato”. P.T. è un giovane medico dell’ospedale di Circolo di Varese e ha… Read More “Io, medico, multato mentre andavo in ospedale a Pasqua. La mascherina si era rotta. Mi sento umiliato”

Un caffè sospeso per aiutare i piccoli commercianti durante il lockdown. L’idea di due italiani all’estero

Hai paura che il bar sotto casa non riapra più? E la libreria indipendente? Con il lockdown le attività di quartiere sono messe a dura prova. E così un gruppo di giovani creativi di Piacenza ha ideato Un caffè sospeso, un’iniziativa per lanciare un salvagente ai piccoli commercianti della loro città. Un progetto che si… Read More Un caffè sospeso per aiutare i piccoli commercianti durante il lockdown. L’idea di due italiani all’estero

Coronavirus, i volontari di Milano e la solidarietà: “Non chiamateci angeli, in una comunità ognuno è responsabile di tutti”

“Il telefono continua a squillare”. Servono aiuti e volontari sul territorio per distribuire pacchi alimentari e generi di prima necessità a chi ne ha bisogno. Mentre il governo studia un possibile anticipo della fase due, per far ripartire alcune attività dalla prossima settimana, la Milano solidale non si ferma. Le richieste di aiuto sono in… Read More Coronavirus, i volontari di Milano e la solidarietà: “Non chiamateci angeli, in una comunità ognuno è responsabile di tutti”