Lettere a Litchfield – “Fate tornare i ragazzi a cantare fuori da scuola”

“La pandemia rende il percorso inclusivo a scuola ancora più complicato. Tutto è lontano, vuoto, meccanico. Ma loro, questi ragazzi speciali, continuano a essere presenti, disponibili, gentili. Dicono ‘grazie per quello che fa’ e sembrano cogliere anche la nostra di difficoltà. Questo ci dà forza, ci spinge a non mollare”. Ci scrive Annarita Tallo, 36… Read More Lettere a Litchfield – “Fate tornare i ragazzi a cantare fuori da scuola”

Lettere a Litchfield – “È tornata la Dad e i miei studenti mi dicono già buon Natale”

Il ritorno alla didattica a distanza ha investito le scuole lombarde, con un’ondata di sconforto e rassegnazione. E anche un po’ di rabbia e delusione. “Sai già che sarà la scuola, insieme ai teatri, alla musica, ai cinema, a pagare un prezzo elevatissimo per quello che riguarda la cultura di questo Paese che sbanda: il… Read More Lettere a Litchfield – “È tornata la Dad e i miei studenti mi dicono già buon Natale”

Didattica a distanza al 100% in Lombardia, la scuola torna in lockdown

Le scuole chiudono. Di nuovo. In Lombardia, da lunedì 26 ottobre riparte la didattica a distanza al cento per cento nelle scuole superiori. Fanno eccezione i ragazzi con bisogni educativi speciali, che potranno continuare in aula. Partono con le lezioni online, in realtà, solo gli istituti che sono già in grado di effettuarla. Gli altri… Read More Didattica a distanza al 100% in Lombardia, la scuola torna in lockdown

Lettere a Litchfield – “Solo gli occhi dietro alle mascherine. Sono una prof e vi racconto il primo giorno di scuola”

Alcune scuole hanno deciso di aprire prima del 14 settembre, la data proposta alle regioni dalla ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, per iniziare le lezioni dopo oltre sei mesi di chiusura dall’inizio della pandemia. Tra queste c’è lo storico liceo classico Beccaria di Milano. La professoressa di Lettere, Elena D’Incerti, in questa lettera ci racconta il… Read More Lettere a Litchfield – “Solo gli occhi dietro alle mascherine. Sono una prof e vi racconto il primo giorno di scuola”