Fuga da Litchfield – La mappa interattiva per scoprire il primo quartiere-museo di Milano

L’Ortica. Il quartiere dove la storia di Milano è dipinta sui muri. Un museo a cielo aperto, accessibile a tutti e gratuito. Le sue opere di street art, tra le più grandi in Italia, sono realizzate dal collettivo artistico Orticanoodles, insieme ad associazioni, studenti e residenti. È Or.Me. – Ortica Memoria: un viaggio nell’arte urbana impressa sui muri, sui ponti o lungo gli snodi della ferrovia di un quartiere storico di Milano. Un’esposizione permanente dedicata ai valori e alle persone che hanno fatto grande il Novecento e che ha cambiato il volto di questa periferia.

Nell’estate post lockdown, in cui stiamo riscoprendo le bellezze di casa nostra, abbiamo percorso il primo quartiere-museo di Milano. Ne è nata una piccola guida multimediale gratuita che consentirà di visitarlo in modo virtuale. Così potrete fare una bella passeggiata tra le vie dell’Ortica, senza perdervi, o, se fa troppo caldo, esplorare il quartiere dal divano. 

Questo è il nostro percorso, che potete navigare nella mappa interattiva qui sotto, dove troverete le immagini delle opere: ogni murale racconta una storia. Seguite le frecce o cliccate sui segnaposto. Su ogni didascalia, se vorrete approfondire, ci sarà un link dedicato: troverete altre foto e i dettagli di ogni opera.

Nel tempo, aggiorneremo la mappa, aggiungendo nuovo materiale: ogni tanto tornate a visitarla, non mancheranno sorprese!

8 pensieri riguardo “Fuga da Litchfield – La mappa interattiva per scoprire il primo quartiere-museo di Milano

  1. Non sono proprio dell’Ortica (abito in via G.A. Amadeo, al di qua del ponte ferroviario). Trovo bellissima questa i iniziativa e spero che non rimanga isolata. Sono molto vecchia, ma non appena si potrà girare con non molto rischio, andrò a vedere di persona il mio quartiere con “occhi nuovi!”… per ora congratulazioni e andate avanti! Grazie!

  2. Fantastica iniziativa:i murales e la mappa geografica a coprire il grigio del cemento e del degrado di vita passate e
    presente con pennellate di colore e di luce,un bel modo di passeggiare nella cultura.

  3. Appena sarà possibile andrò senz’altro a rivedere la mia bella Ortica così ben decorata dove ho trascorso la mia infanzia. E’ bello e entusiasmante vedere come viene bene valorizzata una zona di Milano così piena di tanti ricordi; dove sono vissuti diversi personaggi che ormai fanno parte della nostra storia, ricordati con dipinti bellissimi sulle case e sui terrapieni ferroviari lungo le vie della nostre cara ” periferia milanese”…
    Complimenti a chi si occupa di tutto questo!!! Grazie!!!!!

Rispondi a Eleonora Annulla risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.